Banche italiane: attenzione alle truffe che vi svuotano il conto correnteAlcune banche vengono sfruttate per la loro popolarità a fini poco ortodossi. Gli hacker si nascondono dietro denominazioni altisonanti per perpetrare strane truffe. Il fine è sempre lo stesso. Ottengono non soltanto dati personali da rivendere al mercato nero per creare identità false ma anche soldi. I conti correnti e tutte le carte associate ai clienti vengono svuotate nel giro di qualche minuto. Ecco le ultime frodi da evitare ad ogni costo.

 

Frodi per le banche: clienti esasperati dall’azzeramento del conto corrente

La Polizia Postale porta alla luce una serie di raggiri che coinvolgono i clienti soggetti al phishing. Il termine è diventato di uso comune ed ingloba un elaborato piano di attacco per le finanze private. Chi ha stipulato un accordo con la propria banca è sotto potenziale e costante minaccia con email sospette ed SMS da evitare.

Ultimamente si è stati informati di una variazione delle condizioni per la gestione dei dati. La policy sul trattamento delle info conto pare abbia subito una modifica ed è necessario un nostro intervento. Servono dati di login e personali per aggiornare il database. Tutto falso. Gli stessi dati vengono prelevati da un sito pericoloso cui si viene rimandati attraverso un link in allegato. Qui si trova un form in cui inserire i dettagli richiesti. Pochi minuti ed il conto viene azzerato.

Il consiglio è sempre quello di informarsi presso la propria banca o tramite le pagine della Polizia Postale online. In ogni caso non bisogna mai inserire informazioni sensibili e cercare di non alimentare il disagio tra amici e parenti. Non inoltrate la mail anzi eliminatela subito ed utilizzate un buon antivirus per prevenire le minacce.