wuhan motore al plasma

Un altro tassello viene aggiunto nel grande disegno dell’umanità volta ad affrancarsi un giorno dai combustibili fossili, perché se è vero che ora il greggio costa molto poco prima o poi sarà una minaccia alla nostra salute. D’altronde il lockdown globale non sarà eterno e la ricerca di fonti di energia alternative rimane sempre prioritaria nell’agenda della ricerca. Tra le varie tecnologie sviluppate in questi anni vogliamo dunque parlarvi del nuovo motore al plasma che usa soltanto aria ed elettricità compresse come forza propulsiva.

Il rivoluzionario prototipo è stato realizzato da un team di ricercatori dell’Institute of Technological Sciences presso la Wuhan University, e il motore può generare una propulsione jet sfruttando le microonde d’aria emessa dal plasma. Il cosiddetto “quarto stato della materia” è stato raggiunto comprimendo l’aria a una pressione insostenibile, che al contempo è stata ionizzata da un generatore di microonde. Quando l’aria pressurizzata è divenuta plasma rilascia un’energia propulsiva in grado di sostituire in futuro il petrolio. Se volete consultare la ricerca potete leggerla a questo link.

 

Rivoluzione a Wuhan: arriva un propulsore ecologico al plasma

Lo stato di plasma richiede un certo tipo di energia per raggiungerlo, eppure nell’universo è uno stato della materia molto comune in cui si trovano stelle e nebulose spaziali. In passato anche la NASA aveva provato a creare un motore al plasma sfruttando il gas perfetto xenon, ma non aveva mai raggiunto la potenza necessaria a muovere un aereo. Il team guidato dal professor Jau Tang ha creato un esperimento in laboratorio in cui il plasma jet è riuscito a sollevare una sfera di acciaio da 1 kg al di sopra di un tubo di quarzo.

La resa di questo motore è così eccezionale che basta aumentare la scala delle proporzioni per ottenere una spinta del tutto comparabile a quella del motore a reazione di un aereo di linea. Come ha detto il professor Tang:ciò che ci spinge nel nostro lavoro è sapere di poter contribuire a risolvere i problemi del riscaldamento globale dovuti all’uso da parte dell’uomo di motori a combustione fossile per alimentare mezzi come automobili e aerei. Qui non c’è bisogno di combustibili fossili, e quindi non ci sono emissioni di CO2 che causano effetti serra e riscaldamento globale”.

La sfida dei ricercatori sarà migliorare ulteriormente l’efficienza di questi propulsori con sorgenti a microonde ad alta pressione, realizzando al contempo un prototipo che abbia dimensioni tali da muovere un velivolo. Il professor Tang è convinto che il loro motore al plasma potrà affrancare l’umanità dai combustibili fossili.