bicicletta-elettrica ebike

L’utilizzo di mezzi alternativi per compiere gli spostamenti urbani sta diventando un’abitudine sempre più in crescita: le grandi città, infatti, sono in fase di colonizzazione da quelle che oggi vengono definite eBike oltre che dai comuni monopattini elettrici. La necessità di muoversi in maniera sana non dovendo affrontare il problema del parcheggio, dunque, sta prevalendo di gran lunga su alcune abitudine che un tempo sembravano indifferibili proprio come l’utilizzo dell’auto anche per la più piccola cosa.

Nonostante, dunque, siano migliaia i cittadini già in possesso di una bicicletta elettrica, c’è da dire che per altrettanti questa rappresenta ancora un sogno ed il tutto per una singola ragione: i prezzi modestamente alti.

eBike: da oggi i sogni diventano realtà grazie alle incentivazioni regionali

La possibilità di ottenere un eBike gratuita potrebbe rappresentare una chance ottimale per molte persone ad oggi interessate a tale mezzo. Alcune regioni d’Italia, infatti, hanno attivato un’incentivazione nei riguardi di tali mezzi attraverso l’erogazione di voucher e buoni acquisto. Prima di scoprire come questi potranno essere ottenuti, dobbiamo però segnalare che non è una soluzione universale per due motivazioni: non è su portata nazionale; non tutti dispongono di un mezzo in disuso.

Al fine d’incentivare li spostamenti ecosostenibili, le regioni che contano delle città con più di 50 mila abitanti hanno deciso di erogare al loro interno dei voucher con un valore compreso tra i 1500 ed i 500 euro. Per poter ottenere uno di questi (spendile esclusivamente per l’acquisto di una eBike) sarà necessario rottamare un vecchio automezzo inquinante entro il 31 dicembre 2021.

Le regioni ove tutto ciò è possibile sono attualmente:

  • Campania;
  • Liguria;
  • Lombardia;
  • Puglia;
  • Umbria;
  • Sicilia;
  • Piemonte;
  • Toscana;
  • Lazio;
  • Veneto.