skyL’emergenza Coronavirus ha fatto sì che si adottassero vari provvedimenti restrittivi, i quali sono entrati nella nostra quotidianità. Con l’inizio della fase 2 ci dovrebbero essere dei cambiamenti, soprattutto per quanto riguarda il settore del lavoro, ma non per quanto riguarda gli assembramenti. Tutti gli eventi che potrebbero coinvolgere una grande massa di persone sono in standby e lo saranno per ancora un bel po’. La pausa ha coinvolto anche il calcio, che all’inizio dell’emergenza ha provato a tamponare giocando a porte chiuse, ma non ha potuto purtroppo continuare.

Sky, di conseguenza, non ha trasmesso le consuete partite del campionato di Serie A e di altri campionati. A causa di tale situazione, la multinazionale ha deciso di rimborsare i clienti che, per ovvi motivi, non hanno potuto usufruire di tale servizio. Ecco quindi come fare per ottenere il rimborso del pacchetto Sport e Calcio.

 

Sky, il rimborso del pacchetto Sport e Calcio: bisogna fare richiesta

La multinazionale ha stabilito il rimborso di questi due servizi, e la cosa fondamentale da fare per avere il rimborso è far richiesta all’azienda. Senza la richiesta, il rimborso non avviene. Il corrispettivo del rimborso è di 7,60 euro al mese, in totale quindi sono 15,20 euro che avresti come rimborso.

Un’altro particolare importante di cui tener conto è la tempistica con cui deve essere fatta la richiesta: il 31 maggio c’è la scadenza. Per ottenere il rimborso bisognerà andare sulla pagina di Sky, accedere alla sezione Fai Da Te e successivamente Promozioni. Una volta nella sezione Promozioni cliccate su “Sconto coronavirus“. Inizialmente degli utenti stavano avendo dei problemi nel fare la richiesta essendo che i flussi erano congestionati dalle troppe richieste. Con molta probabilità ora, nel momento in cui farai la richiesta, ti sarà accettata al primo tentativo. Nel caso in cui questo non dovesse accadere, chiamate il Call Center di Sky e vi sapranno dare tutte le indicazioni del caso.