Banche italiane: come avvengono le truffe che svuotano i contiAlcune banche italiane sono state prese di mira dagli hacker con i clienti costretti a fare i conti con una truffa che svuota i propri conti correnti. Non si tratta di una situazione nuova ma alcuni correntisti non sanno proprio come comportarsi di fronte ad un messaggio allarmante diffuso via email oppure anche via SMS. Si arriva al totale azzeramento del conto dopo la tentazione di aver cliccato il link sbagliato. Si trova allegato al messaggio ed è letale per la nostra privacy e la nostra sicurezza bancaria. Ecco come avviene.

 

Banche contro hacker: clienti ci rimettono tutti i soldi, ecco la nuova minaccia

Il fenomeno del phishing può aggredire potenzialmente chiunque. Sia privati che aziende grandi e piccole devono prestare attenzione. Si tratta di messaggi spesso diffusi con nota di urgenza e presumibilmente controfirmati dal Customer Care di qualche banca. In realtà dietro si nasconde un gruppo di cyber criminali il cui scopo, neanche a dirsi, è quello di ottenere dati personali e credenziali per l’accesso al conto.

Tramite un questionario cui si viene rimandati tramite link allegato forniamo senza saperlo tutte le nostre informazioni sensibili. Questa saranno utilizzate, insieme al numero di telefono, per accedere ai conti bancari cui siamo proprietari. Carte di credito, di debito, prepagate e conti correnti di qualsiasi ordine e grado vengono svuotati all’istante.

Bisogna utilizzare la massima cautela ed una buona dose di diffidenza prima di fare click sul link e compilare il form indicato alla pagina Internet sospetta. Informarsi prima di tutto tramite il numero verde certificato del proprio istituto e contattare anche la Polizia Postale per scoprire l’origine del messaggio. Individuata la fonte malevola cancelliamo il messaggio avendo cura di non inoltrarlo ad altri contatti.