Proprio ieri 4 maggio 2020 è iniziata la Fase 2 anche per la piattaforma di e-commerce Amazon, con l’allentamento di alcune restrizioni sugli spostamenti ed il ritorno al lavoro per milioni di italiani, anche il colosso si è apprestato ad affrontare questo nuovo periodo.

Il gigante dell’e-commerce ha infatti eliminato tutte le restrizioni imposte sugli ordini negli ultimi due mesi. Da ieri possiamo non parlare più di “beni di prima necessità”, in quanto ora verranno spediti tutti i prodotti. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Amazon: al via la Fase 2 anche per la piattaforma

Lo scorso 18 marzo 2020 l’azienda capitanata da Jeff Bezos aveva annunciato che avrebbe dato priorità ai beni di prima necessità, eliminando moltissimi prodotti dal proprio catalogo, passando la palla agli store di terze parti. Il tutto era ovviamente accompagnato da un avviso presente sulla homepage del sito ufficiale che, dalla giornata di ieri, è stato eliminato e sostituito dai “Buoni della Festa della Mamma”.

Effettuando un veloce controllo sui prodotti che precedentemente avevano come data stimata di consegna fine maggio, tra cui BluRay e altri beni non essenziali, si può constatare che la dicitura sulla spedizione è stata eliminata ed ora la spedizione è prevista nei tempi standard del servizio Prime. Le ultime indiscrezioni prevedono un ritorno alla normalità per la piattaforma, anche se non si sono rivelate del tutto veritiere.

Il banner infatti continuava a campeggiare nella pagina principale e le stime di consegna per gli ordini erano comunque più elevate, anche per i prodotti Prime, in alcuni casi arrivavano anche a 2-3 settimane dall’invio. Al momento non sappiamo ancora se la modifica riguardi tutta l’Italia o solamente alcune regioni, ma sicuramente vi faremo sapere non appena avremo ulteriori notizie.