WhatsApp

Non mancano le novità su WhatsApp, anche in questo periodo caratterizzato dall’emergenza Covid. La popolarità crescente della piattaforma, nelle ultime settimane, ha fatto riaffiorare alcune indiscrezioni circa il futuro dello stesso servizio.

 

WhatsApp, così cambia la chat: sì a pubblicità, no a profili a pagamento

Uno dei cambiamenti previsti per il futuro a medio lungo termine di WhatsApp è quello delle pubblicità. Entro il prossimo 2021 – anche se numerose indiscrezioni volevano l’arrivo degli annunci commerciali già a febbraio – WhatsApp integrerà il sistema delle pubblicità nella sua sezione delle Storie. 

Oltre alla presenza degli annunci, gli utenti sono stati colpiti da un’ultra indiscrezione legata a WhatsApp: il possibile ritorno dei profili a pagamento. 

Tanti leaker da mesi ipotizzano un ritorno al passato per WhatsApp con la presenza di account a pagamento. Senza avventurarsi in giochi pindarici, c’è da sottolineare come questa indiscrezione sia palesemente falsa. Gli sviluppatori della piattaforma, anche nelle uscite più recenti, hanno sottolineato come una novità del genere non sia all’ordine del giorno per il futuro a medio e lungo termine.

Ad alimentare le voci sul ritorno dei profili a pagamento su WhatsApp ci sono spesso catene costruite ad hoc da alcuni malintenzionati. Gli utenti devono fare particolarmente attenzione a ciò che leggono, dato che il rischio di cadere in episodi di phishing è reale.

Seguendo alcuni messaggi fasulli che parlavano proprio degli account a pagamento, tanti utenti sono stati derubati delle loro informazioni personali per l’accesso sulla chat. Il pericolo quindi è concreto e non è da sottovalutare.