sky

L’emergenza Coronavirus ha determinato l’adozione di una serie di provvedimenti, anche molto restrittivi – lo abbiamo sperimentato negli scorsi due mesi – che hanno effettivamente modificato molta parte del nostro modo di vivere la quotidianità.

La fase 2 dovrebbe andare ad allentare questa stretta, portando al lavoro quasi quattro milioni di italiani che si aggiungeranno ai già 15 milioni che avevano ripreso a lavorare negli scorsi mesi, o che non avevano mai interrotto. Tra le cose che resteranno invariate almeno per un po’, d’altra parte, c’è il divieto agli assembramenti: concerti, spettacoli ed anche match sportivi si svolgeranno in tutt’altra maniera, e perlopiù a porte chiuse.

Il campionato è inoltre stato del tutto interrotto negli scorsi mesi, per riprendere nelle prossime settimane con modalità ben differenti, e per questo motivo Sky ha attivato i rimborsi a favore dei propri clienti aventi in abbonamento Sport e Calcio.

Rimborsi Sky, necessaria richiesta per ottenerli: ecco come fare

Sky ha deciso dunque di rimborsare il costo degli abbonamenti concernenti a questi servizi. Al tempo stesso però, la possibilità di ottenerli è strettamente legata alla richiesta del cliente stesso, senza la quale nessuna procedura sarebbe attivata. Il corrispettivo del rimborso corrisponde a 7,60 euro al mese per due mesi, in totale quindi 15,20 euro.

L’accredito del rimborso non è dunque automatico, ed è possibile farne richiesta esclusivamente entro il 31.05. Per ottenerlo, è necessario accedere alla sezione Promozioni, dell’area Fai da te del sito ufficiale, e selezionare l’opzione “Sconto coronavirus”. Nelle scorse settimane il sito è risultato congestionato dalle molte richieste, ma attualmente dovrebbero essersi regolarizzati i flussi e la richiesta dovrebbe andare a buon fine già al primo tentativo. Se così non fosse, consigliamo di riprovarci o in alternativa chiamare direttamente il Call Center di Sky.