smartphone pulizia germi e batteri coronavirus

In questi mesi vi abbiamo sempre parlato di come sia importante pulire il nostro smartphone con regolarità, incentivati anche dalla pandemia da Coronavirus. Tuttavia secondo un articolo della dottoressa Elena Azzolini, della direzione Medico Sanitaria dell’istituto Humanitas, non dobbiamo cadere nella trappola della psicosi. L’esperta sostiene che la possibilità che lo smartphone trattenga e veicoli tracce del virus sulle proprie superfici è molto bassa, anche se non è possibile escluderla al 100%.

Ammette anche lei che i nostri smartphone sono tra gli oggetti più utilizzati nel quotidiano che necessitano di una pulizia costante per evitare che germi e batteri proliferino, ma non c’è da aggiungere una preoccupazione maggiore sul tema Coronavirus. Dunque le solite abitudini di pulizia, di noi stessi come del nostro device, dovrebbe bastare a tenere alla larga virus di ogni tipo. 

 

Smartphone e Coronavirus: veicolati germi e batteri, il Covid-19 forse no

Come detto non è possibile escludere al 100% che il contagio da Coronavirus avvenga anche attraverso il proprio smartphone, ma la dott.ssa Azzolini è convinta che la percentuale è molto bassa perché ciò avvenga. Ovvio che se un individuo infetto usasse il nostro telefono e anche noi lo toccassimo senza prima averlo igienizzato un rischio c’è, ma parliamo di un caso remoto.

Ad ogni modo la regolare pulizia del proprio smartphone, più una igienizzazione a cadenze regolari può aiutarci a ovviare ogni problema di trasmissione del virus. Dovrebbe infatti diventare una buona abitudine al di là dell’emergenza sanitaria in corso, proprio in quanto è uno strumento che nel nostro quotidiano utilizziamo con altissima frequenza.

Anche i produttori di smartphone hanno cominciato a veicolare alcuni informazioni, chiamiamole “best practice”, sui siti ufficiali per sensibilizzare la popolazione sul tema della pulizia. Uno dei modi più efficaci e sbrigativi per pulire le superfici è l’utilizzo di salviettine disinfettanti, mentre nel caso di di dispositivi elettronici dotati di fessure non facilmente raggiungibili potete dotarvi di quelle bombolette ad aria compressa adatte alla pulizia delle tastiere.