contatori manomessi

Con l’arrivo del 2020, il nostro paese ha assistito all’introduzione di molteplici innovazioni tecnologiche legate alla diffusione della rete 5G. Ciononostante, però, con l’aggravarsi dell’Emergenza Sanitaria, sono aumentati in tutta Italia i truffatori che cercano di speculare in un momento di crisi cosi difficile. A pagarne le conseguenze, questa volta, non sono direttamente i consumatori Italiani ma, bensì, le compagnie Elettriche e del Gas che operano sull’intero territorio.

La truffa, osservata ormai da tempo dalle forze dell’ordine, ha raggiunto l’apice della sua diffusione nel corso delle ultime settimane. Ciò ha quindi spinto la guardia di Finanza a disporre dei controlli ancor più serrati che, di fatto, hanno portato all’arresto di decine e decine di truffatori intenti a rallentare i propri contatori del Gas e dell’energia Elettrica. Come avviene la truffa? Attraverso un semplice magnete. Scopriamo di seguito i dettagli.

Contatori modificati: ecco come vengono azzerate le bollette

Come accennato poc’anzi, al fine di interrompere le azioni illegali intraprese dai truffatori, di recente le forze dell’ordine hanno disposto controlli più serrati e perquisizioni a tappeto. Ciò ha quindi permesso ai vari reparti competenti di scovare centinaia di persone colte a manomettere i contatori elettrici per risparmiare sull’importo delle bollette.

Stando a quanto riscontrato, quindi, gli oggetti maggiormente utilizzati dai malintenzionati per manomettere i contatori sono: rilevatori, contatori di riserva, punzonatori e magneti. Strumenti molto ingegnosi che, di fatto, hanno permesso ai truffatori di abbattere estremamente i costi dell’energia elettrica e del gas. In molti casi, inoltre, questi ultimi sono riusciti ad azzerare completamente le bollette dell’energia elettrica.