tasse smentite: la virus tax non si fa

La paura che una nuova crisi economica possa nascere come diretta conseguenza di quella sanitaria si sta facendo sempre più forte nell’animo degli italiani. Con difficoltà che trapelano da ogni dove e problemi legati alla potenziale riapertura di milioni di attività, le notizie che circolano sui social network e sulle applicazioni di messaggistica non sono sempre in grado di sollevare il morale degli utenti, anzi… Alcune volte finiscono con il peggiorarlo del tutto! Nel ruolo di peggior protagonista di questo isolamento sociale vi sono, poi, le decine di fake news che ogni giorno costellano le bacheche di Facebook e che finiscono col plasmare idee del tutto sbagliate nelle menti delle persone. Un esempio tangibile? La creazione di nuove tasse come la ormai nota Virus Tax.

Tasse: non è vero che ne verranno create delle nuove

Durante gli scorsi giorni si è tornato a parlare, ancora una volta, della creazione di nuove e possibili tasse. Utili per poter sanare tutta la serie d’investimenti che il Governo Italiano sta attualmente deliberando, i nuovi tributi hanno fatto tremare l’intera popolazione se anche immaginari; sono numerosissime le lamentele che, infatti, hanno preso piede sui social network e che hanno inficiato su una possibile tranquillità d’animo raggiunta fin’ora.

Come appurato, però, queste sono solo notizie senza alcun fondamento e che possono essere classificate come “fake news“. Nessuna nuova tassa, men che meno la Virus Tax, vedrà presto la luce: il Governo ha persino ribadito che la creazione di tali speculazioni non è che nociva alla nazione, la quale ora ha solo l’esigenza di ripartire al più presto.