aumentiTutti gli utenti in possesso di una SIM telefonica e di un’offerta da tutto incluso possono indiscutibilmente essere coinvolti nei temutissimi aumenti degli operatori telefonici. Ogni anno, se non mese, le aziende provvedono ad incrementare i costi fissi mensili, con la promessa di fornire un servizio ancora migliore, se non addirittura regalando qualcosina all’utente coinvolto.

Il mese di Maggio è il turno dei clienti di casa Vodafone, in particolare coloro che hanno attive le promozioni DigitalSpecial 1000 4G Special 600; a partire dalla prossima mensilità, infatti, l’azienda prevede di incrementare il canone di una cifra variabile tra 1,50 4,98 euro.

La motivazione addotta ad un simile ed importante cambiamento resta esattamente la stessa, investimenti necessari per fornire all’utente finale il miglior servizio possibile. Per “addolcire la pillola”, Vodafone ha promesso contenuti gratuiti (anche se per un periodo limitato) ai clienti colpiti dalla rimodulazione; questi variano di tariffa in tariffa, ma potrebbero essere illimitati minuti, 50 giga, giga illimitati, 1000 o 100 SMS da utilizzare verso tutti.

 

Aumenti operatori: ora tocca a Vodafone

Nell’eventualità in cui vi trovaste in una situazione di questo tipo, dovete comunque sapere che avete tutto il diritto a richiedere il recesso anticipato senza penali o costi aggiuntivi. Fino al giorno precedente alla rimodulazione contrattuale, infatti, il consumatore potrà richiedere all’azienda la portabilità verso altro operatore, indicando la motivazione corretta (onde evitare sorprese spiacevoli), senza dover pagare alcunché, come correttamente previsto dalla legge nazionale che regolamenta gli aumenti contrattuali.

Quanto scritto nell’ultimo paragrafo è comunque da ritenersi valido per qualsiasi operatore telefonico, non solamente Vodafone.