blank

Amazfit X è probabilmente la fitness band più completa attualmente in circolazione, sicuramente la più innovativa, per via del suo schermo curvo, ma anche la più cara. Questo dispositivo, il cui debutto è stato affidato alla piattaforma di crowdfunding Indiegogo, ha un prezzo di listino di 329 dollari, che corrispondono a circa 300 euro al cambio. Al momento, però, è possibile acquistare un Amazfit X al prezzo di 149 dollari (circa 138 euro), mentre le consegne sono previste per il mese di agosto.

Amazfit X, cosa rende questo dispositivo così particolare e costoso?

Cosa rende Amazfit X così particolare? Qualcosa lo abbiamo già anticipato: il suo schermo. Il dispositivo è dotato di un innovativo display AMOLED da 2,07 pollici con curvatura di 92°, una risoluzione di 326 PPI ed una luminosità di picco di 400 nit. Questa curvatura non solo garantisce una maggiore ergonomia e vestibilità, adattandosi ed aderendo facilmente al polso dell’utente, ma è anche in grado di mostrare “il 250% di informazioni in più senza dover effettuare lo scrolling“. In altre parole, sullo schermo di Amazfit X vengono mostrate più app (qualora si stesse navigando all’interno del menù) e più informazioni all’interno delle app rispetto ad un comune fitness tracker.

Per quanto riguarda la sensoristica e le funzionalità, Amazfit X è dotato di sensore BioTracker PPG per effettuare ECG, supporta il monitoraggio del sonno, il monitoraggio della frequenza cardiaca, il monitoraggio del livello di stress ed il monitoraggio dell’attività sportiva. Per l’esattezza, sono supportate ben 9 modalità sport differenti. A tal proposito, il dispositivo integra un sistema di posizionamento satellitare, per cui è in grado di tener traccia dell’attività fisica all’aperto anche se non ci si porta dietro lo smartphone. E’ inoltre possibile ricevere e gestire le notifiche direttamente dalla smartband e portarlo in acqua, visto che è resistente all’acqua fino a 50 metri di profondità.

Per conoscere tutti i dettagli di questo dispositivo, consigliamo di dare un’occhiata alla pagina ad esso dedicata su Indiegogo.