blank

L’applicazione numero uno in Europa per prenotare ristoranti, The Fork ha recentemente lanciato una nuova iniziativa denominata “Cena Sospesa“, per aiutare gli utenti che ne hanno più bisogno.

L’azienda, insieme al Banco Alimentare ha lanciato la nuova iniziativa, che consiste nell’offrire una cena alle persone in difficoltà in questo periodo di pandemia da nuovo coronavirus. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

The Fork lancia l’iniziativa Cena Sospesa

Per tutto il periodo di quarantena, sarà disponibile la possibilità per gli utenti di offrire un pasto o una cena ad un’altra persona o famiglia, facendo una donazione al Banco Alimentare. L’iniziativa prende il nome di Cena Sospesa, come anticipato precedentemente e si ispira all’usanza campana del “caffè sospeso”.

Negli ultimi giorni si sta diffondendo anche il concetto di “spesa sospesa”, per fronteggiare le difficoltà economiche generate dal periodo di isolamento. Il Banco Alimentare da oltre 30 anni recupera le eccedenze alimentari per donarle a strutture caritative che sostengono oltre 1 milione e 500 mila persone bisognose. Ecco le parole del Banco Alimentare: “Stiamo vivendo un momento di grande difficoltà che dura ormai da diverse settimane. Sentiamo la mancanza della nostra vita normale, delle nostre abitudini quotidiane. Ci sono però molte persone per le quali il cibo non è solo un conforto, ma una necessità primaria difficile da soddisfare“.

Anche il colosso The Fork si è voluto esprimere riguardo a questa situazione: “Questa iniziativa nasce dalla volontà di aiutare chi ne ha più bisogno. Cogliamo l’occasione di sfruttare la tecnologia di The Fork Pay, che era pensata per essere attiva in tutti i ristoranti d’Italia proprio in questo periodo“. Offrire una cena è molto semplice, basta recarsi sull’applicazione e andare sulla scheda virtuale del ristorante e selezionare il primo orario disponibile per prenotare. Una volta prenotato ritornate sulla Home Page e cliccate su Paga. A questo punto potrete scegliere l’importo da donare.