4G-falla

Grazie alle centinaia e centinaia di offerte telefoniche low cost, lo scorso anno la rete mobile 4G ha raggiunto un picco di connessioni simultanee mai visto prima. Ad oggi, come ben sappiamo, il 4G rappresenta ancora il principale standard utilizzato nelle connessioni mobili, in attesa ovviamente della diffusione globale del 5G. Quotidianamente, infatti, milioni di Italiani utilizzano la rete di quarta generazione per accedere al mondo del web ed effettuare le più disparate operazioni online. A quanto pare, però, un nuovo problema molto grave sembrerebbe aver colpito il vecchio standard che, di fatto, risulta essere non più sicuro. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Falla 4G: milioni di clienti Tim, Wind Tre, Vodafone ed Iliad a rischio

Come ribadito poco più sopra, quindi, dopo un’attenta analisi portata a termine da esperti di sicurezza informatica, è stata rilevata una pericolosa falla all’interno della rete 4G globale. Secondo quanto segnalato dal report “Alter Attack”, quindi, la falla sembrerebbe essere diffusa in tre protocolli presenti alla base dell’intera rete. Questi ultimi, infatti, si occupano principalmente della connessione, della disconnessione e dello scambio di informazioni attraverso la rete

Hacker e Cyber Criminali, quindi, hanno la possibilità di sfruttare il grave bug di sicurezza per lanciare degli attacchi informatici mirati, come ad esempio un attacco DDoS, Sniffing di rete, MITM e tanto altro ancora. Sfortunatamente, però, ad oggi non sono disponibili gli strumenti adatti per risolvere il problema e, di conseguenza, l’unica soluzione per evitare di essere colpiti è quella di passare alla nuova rete 5G.