contatori-manomessi

Nuovi tentativi di frode ai danni delle aziende erogatrici di luce e gas sono stati scovati: grazie all’operato delle autorità, affermare oggi che diversi cittadini avevano manomesso i loro contatori è del tutto possibile. Purtroppo se l’intenzione finale era quella di ricevere bollette meno care ogni mese, la strada intrapresa da questi cittadini è risultata del tutto errata: un abbassamento improvviso dei consumi non ha che generato che sospetti.

Contatori contraffatti: per pagare meno bollette della luce e del gas, i cittadini sono ricorsi a metodi illegali

Adoperando strumentazioni varie, i cittadini individuati dalle forze dell’ordine avevano manomesso i loro contatori alla cosiddetta “ben in meglio”. Nel corso delle indagini, però, un dettaglio è saltato fuori: in alcuni casi la modifica era stata effettuata attraverso una strumentazione specifica e ben differente da tutte le altre. Tutto ciò non ha che fatto storcere il naso a chi di dovere e un dubbio si è insinuato nella mente molti: ritrovare tale strumentazione potrebbe esser stato significativo poiché indicativa del coinvolgimento di qualcuno d’interno al settore, come un operaio delle stesse aziende erogatrici. Ciononostante nessun riscontro è emerso attraverso le indagini successive e, dunque, quest’ultimo punto è rimasto solo un ipotetico dubbio irrisolto.

Tornando a parlare dei contatori contraffatti, concludiamo, l’utilizzo di magneti e punzonatori non è mai la soluzione adatta alle bollette elevate: nel corso degli anni i cittadini che hanno tentato tale via illecita sono stati sempre scovati e le ripercussioni legali non sono mancate. Nel caso in cui siate interessati a risparmiare, dunque, diverse possibilità sono oggi alla portata di tutti: dai piccoli accorgimenti per evitare gli sprechi a veri e propri piani che regalano energia per tot tempo al giorno (per maggiori info qui).