bicicletta-elettrica

La bicicletta elettrica è un mezzo che fa gola a molti e che per una serie di ragioni non si vede troppo in circolazione. Tuttavia, i vantaggi di avere una bicicletta elettrica sono molti. In un momento come questo è un ottimo strumento con cui spostarsi, consente di mantenere in qualche modo l’attività fisica. Inoltre, è una soluzione altamente ecologica, la quale va d’accordo con l’ambiente circostante e con l’emergenza inquinamento. Il prezzo di una bicicletta elettrica però, è molto elevato, il suo ammontare corrisponde a circa 1500 euro. Essendo una spesa considerevole, può capitare che alcune persone rinuncino a fare questo acquisto. Ad ogni modo, alcune regioni, in seguito a una decisione dello Stato hanno ultimato dei bonus spesa che hanno il valore di 1500 euro. Ecco tutto quello che c’è da sapere su come prendere parte a questa offerta.

Bicicletta elettrica, ecco come ottenere il bonus e in quali regioni

L’obiettivo del Governo, tramite questa iniziativa, è quello di incentivare le persone che necessitano di sostituire le auto Euro 3 o le moto Euro 2 ed Euro 3 con una bicicletta. L’offerta è valida fino al 21 dicembre del 2021 ed è attivabile attraverso lo sconto rottamazione della propria automobile. il bonus corrisponde a 1500 euro per i possessori di un’auto e a 500 per coloro che invece possiedono moto o motorini. A partire dalla data della richiesta, questo bonus sarà spendibile entro i successivi 3 anni. L’alternativa per coloro che non desiderano fare l’acquisto della bicicletta elettrica, è quello di abbonamenti a mezzi di trasporto o sharing di veicoli di vario tipo.

Essendo una agevolazione pensata appositamente per coloro che si trovano in determinate aree del Paese, tenendo conto della zona rossa della viabilità, è un’offerta ristretta unicamente ad alcune regioni. Le regioni in questione sono: Lazio, Campania, Sicilia, Lombardia, Piemonte, Liguria, Puglia, Toscana, Veneto e Umbria. Ad ogni modo, ci sono delle possibilità che questa disponibilità venga ampliata con il nuovo decreto. Vi aggiorneremo presto, laddove verranno fuori nuove informazioni.