blank

Sugli ultimi smartphone top di gamma della serie Galaxy S20 il colosso sudcoreano ha scelto come processore il SoC Exynos 990, almeno per i dispositivi venduti al di fuori della Corea del Sud, degli Stati Uniti e della Cina. Questo processore è l’ultimo prodotto dall’azienda e presenta diversi miglioramenti dal punto di vista delle performance e dei consumi. Nonostante questo, sembra che l’azienda sudcoreana abbia già in cantiere un nuovo processore che dovrebbe debuttare sul prossimo phablet Samsung Galaxy Note 20.

 

Il nuovo SoC di Samsung debutterà sul prossimo phablet dell’azienda?

Mancano ancora diversi mesi all’arrivo ufficiale del prossimo smartphone di punta dell’azienda, cioè il nuovo phablet Samsung Galaxy Note 20, eppure online sono già iniziate le voci su questo dispositivo. Come già accennato precedentemente, secondo quanto trapelato online nel corso delle ultime ore, Samsung sarebbe già al lavoro su un nuovo processore.

Il processore in questione dovrebbe avere il nome di Exynos 992 e dovrebbe debuttare proprio sul prossimo phablet di Samsung. La scelta da parte di Samsung sembra essere stata dettata dall’imminente arrivo del nuovo SoC della contro rivale Qualcomm. Quest’ultima, infatti, è in procinto di annunciare ufficialmente il nuovo processore top di gamma Snapdragon 865+.

Con l’arrivo imminente di questo nuovo processore di Qualcomm, il colosso sudcoreano è quasi costretto ad aggiornare il suo attuale SoC Exynos 990, in modo da ridurre le differenze prestazionali tra i due processori. Vi ricordiamo che il SoC Exynos 992, comunque, verrà montato a bordo degli smartphone che verranno commercializzati in Europa e presso altri mercati. Per i mercati sudcoreano, americano e cinese, infatti, verrà utilizzato comunque il processore top di gamma di casa Qualcomm.