Qualcomm, Quick Charge, 3+, SoC, Snapdragon

Tramite il proprio blog ufficiale, Qualcomm ha presentato la nuova tecnologia di ricarica rapida denominata Quick Charge 3+. I numeri potrebbero creare confusione considerando che esiste già la Quick Charge 4+, ma procediamo con ordine.

Il chipmaker americano ha deciso di sviluppare la tecnologia Quick Charge 3+ proprio per andare incontro alle esigenze dei device medio di gamma. Infatti, questa soluzione si posiziona a metà strada tra Quick Charge 3 e 4+. Guardando ai numeri, non è più prestazionale della 4+ ma è decisamente migliore della 3, a beneficio dell’utente.

Infatti, Qualcomm ha confermato che grazie a Quick Charge 3+ è possibile ricaricare uno smartphone da 0 al 50% in appena 15 minuti. I test in laboratorio hanno evidenziato un incremento di prestazioni pari al 35% rispetto alla generazione precedente. Inoltre, la temperatura media durante la ricarica è di 9 gradi più bassa rispetto alla precedente tecnologia.

Qualcomm lancia la tecnologia Quick Charge 3+

Una ricarica al volo può quindi garantire un’autonomia incredibile, proprio per far fronte alle esigenze moderne. Inoltre, altro punto a favore di questo tecnologia è la retrocompatibilità. Tutti i device che supportano la Quick Charge 3 potranno lavorare tranquillamente con la versione 3+ e viceversa. Il controller interno del caricabatteria adatterà automaticamente l’energia erogata a seconda del dispositivo connesso per evitare sovraccariche e problemi generali.

L’obiettivo di Qualcomm è quello di riuscire a garantire prestazioni di ricarica interessanti anche sui device di fascia media o più datati. Inizialmente, la Quick Charge 3+ sarà compatibile esclusivamente con i SoC Qualcomm Snapdragon 765 e 765G ma altri arriveranno in seguito. Anche la ricarica wireless sarà supportata tranquillamente, confermando come la tecnologia del produttore sia a tutto tondo.