telegram

Telegram è sicuramente l’alternativa che viene subito dopo Whatsapp. Attualmente l’app ha raggiunto l’incredibile numero di 400 milioni di utenti, con la media di 1,5 milioni di utenti che si registrano giornalmente.

La notizia arriva dalla stessa azienda la quale, in un post sul blog e nei canali ufficiali, ha anche annunciato una novità importante: le videochiamate di gruppo.

 

Telegram: l’app probabilmente è arrivata un po’ in ritardo, ma non è detto

Telegram al contempo, non ha specificato quando la novità entrerà in vigore. “L’attuale lockdown globale ha evidenziato la necessità di uno strumento di comunicazione video affidabile”, ha scritto l’azienda nella comunicazione. “Le videochiamate nel 2020 sono molto simili alla messaggistica nel 2013. Esistono app sicure o app utilizzabili, ma non entrambe nello stesso pacchetto. Ci piacerebbe colmare questa mancanza e ci concentreremo sul portare videochiamate di gruppo sicure e affidabili nel 2020”.

Anche se le alternative sul mercato non sembrano mancare, le videochiamate su Telegram potrebbero rappresentare un upgrade importante. L’applicazione inoltre, fa particolare attenzione alla privacy degli utenti, cosa che è stata oggetto di discussione per quanto riguarda app come Zoom e Facebook Messenger.

Anche se c’è da dire una cosa: probabilmente Telegram è arrivata un po’ tardi. Essendo che il lockdown si è alleggerito, è possibile che la videoconferenza sarà una soluzione meno praticata dagli utenti. Sta di fatto che non è ancora certo come si evolverà la situazione, quindi può essere che Telegram non sia così in ritardo.