IPTV: lo Stato sanziona così i trasgressori con Sky e DAZN illegali

L’utilizzo di piattaforme diverse rispetto a quelle che offrono la pay TV in maniera legale è ovviamente è vietato. La pirateria infatti da qualche anno a cominciato a battere di nuovo tutti i concorrenti visti i suoi prezzi e soprattutto il nuovo metodo chiamato IPTV.

Quello che alcuni utenti però non sanno ancora e che lo Stato ha intensificato i controlli proprio per debellare questo cancro. Ora tutti coloro che saranno beccati dovranno pagare due conseguenze.

Per avere le migliori offerte anche da parte di Amazon, vi consigliamo di iscrivervi al nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: se le forze dell’ordine vi beccano ora siete costretti a pagare queste sanzioni

State usando l’IPTV? Potreste finire presto nei guai. Oltre 200 utenti sono stati beccati in Italia ultimamente, e per questo dovranno pagare una multa. Alcuni di questi finiranno anche in carcere, mentre tutti dovranno consegnare il proprio smartphone o qualsiasi altro dispositivo utilizzato per la visione.

“L’operazione annunciata dal Nucleo Speciale Beni e Servizi della Guardia di Finanza in tema di contrasto alla diffusione di IPTV pirata si inquadra in un contesto strategico più ampio legato al fenomeno della pirateria che in Italia resta un problema centrale per l’industria audiovisiva e per il settore della cultura più in generale” dichiara Federico Bagnoli Rossi, Segretario Generale della Federazione per la Tutela dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali (FAPAV).

“La strategia della nostra Federazione è quello di collaborare con le Forze dell’Ordine e le Autorità preposte per scardinare la piramide illecita e criminale che si cela dietro la pirateria, sia fisica sia digitale.”