Il social network Facebook sta attualmente aggiungendo una nuova funzionalità che consentirà a tutti gli utenti di chattare in video con un numero maggiore di utenti.

Questa nuova funzionalità è indirettamente correlata all’applicazione Zoom, al quale il colosso di Menlo Park ha deciso di dichiarare guerra. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Facebook aumenta il numero massimo di utenti collegati in chat video

Si tratta di una sfida diretta all’applicazione di videoconferenza Zoom e HouseParty, che hanno visto il loro uso salire alle stelle durante questo periodo di quarantena forzata. Messenger Rooms, la nuova funzione lanciata dal colosso, consente a tutti gli utenti di invitare fino a 50 persone, anche quelle che non possiedono un account Facebook, in video chat room pubbliche e private, gratuitamente e senza limiti di tempo.

La piattaforma ha dichiarato che la funzionalità verrà distribuita ad alcuni utenti nella giornata di venerdì e si espanderà piano piano nel resto del mondo entro le prossime settimane. Le chat debutteranno quindi con un limite di persone inferiore, ma lo strumento si espanderà presto per consentire fino a 50 persone in chat, come ha riferito un portavoce dell’azienda alla CNBC.

Per il momento Zoom consente chat video di 100 persone, ma ha però un limite di tempo di 40 minuti per quanto riguarda gli account gratuiti, HouseParty invece può ospitare fino ad 8 persone al momento. Facebook ha sottolineato che la persona che crea la call controllerà chi può unirsi e se le persone nuove possono collegarsi a tutti: una frecciata a Zoom, che ha affrontato problemi persistenti di privacy e sicurezza come lo “Zoom-bomb” di utenti non invitati che hanno riprodotto nelle chat immagini inadeguate o volgarità.