malware in pericolose app Android nel Play Store

Nonostante la situazione di emergenza richieda collaborazione fra i cittadini, purtroppo sono ancora molti gli sciacalli che cercano di lucrare in questi momenti di difficoltà. Tra fake news e brecce informatiche, il guadagno per i più avidi è sempre dietro l’angolo.

A quanto pare, però, di recente Hacker e Cyber criminali hanno sfondato il muro di Google, arrivando addirittura all’interno Play Store. Secondo alcuni esperti di sicurezza informatica, infatti, ad oggi sarebbero molteplici le applicazioni disponibili al download sullo store ufficiale di Google che, purtroppo, nascondono delle minacce per la nostra privacy. Stando ai dati forniti da un recente rapporto, le vulnerabilità scovate stanno mettendo in serio pericolo oltre 100 milioni di persone. Scopriamo di seguito maggiori dettagli.

Google Play Store: ecco le 10 app pericolose da disinstallare

Ecco di seguito la lista delle applicazioni incriminate da cancellare immediatamente:

  • SuperVPN Free VPN Client,
  • TapVPN Free VPN,
  • Best Ultimate VPN – Fastest Secure Unlimited VPN,
  • Korea VPN – Plugin for OpenVPN,
  • Wuma VPN-PRO,
  • VPN Unblocker Free unlimited Best Anonymous Secure,
  • VPN Download: Top, Quick & Unblock Sites,
  • Super VPN 2019 USA,
  • Secure VPN-Fast VPN Free,
  • Unlimited VPN y Power VPN Free VPN.

Come possiamo facilmente notare, tutte le applicazioni rimandano a servizi di VPN che, di fatto, filtrano il contenuto della nostra rete, accedendo quindi a dati ed informazioni personali come cronologie dei siti Web, username, password, foto, video, messaggi e tanto altro ancora. Ad oggi, secondo quanto riportato dal Play Store, le app in questione contano ben 120 milioni di utenti.  

A differenza di quanto si possa immaginare, però, queste ultime sono già state segnalate nel mese di Ottobre 2019. Ad esclusione di Best Ultimate VPN, però, ad oggi nessuno degli sviluppatori ha rilasciato dichiarazioni ufficiali, ne tanto meno patch di sicurezza per risolvere il problema. Il nostro consiglio, quindi, è quello di disinstallare immediatamente le app sopracitate, qualora ovviamente ne foste in possesso.