poste-italiane-truffe

La rete continua ad essere il luogo di ritrovo dei migliori truffatori, imperterriti ed attenti ad attaccare le prossime vittime. Stavolta la frode in questione vede partecipe Poste Italiane, nonostante questa sia ben munita di sistemi di sicurezza (più o meno quanto gli istituti bancari). Purtroppo tra i clienti vi sono molte persone avanti con l’età e questo può essere un fattore intrigante per i malfattori.

In questo articolo cercheremo, per quanto possibile, di offrirvi tutti i metodi per sfuggire alle truffe online attraverso una particolare attenzioni nei dettagli.

Poste Italiane: qual è la scusa dei ladri del web che fa cadere nel tranello i clienti

Come ormai sappiamo, il modo migliore per effettuare una buona truffa avviene attraverso le email di posta elettronica oppure tramite SMS. Ed è proprio di questo che andremo a parlare. La frode di Poste Italiane è impostata su un piano ben studiato.

I ladri del web spediscono via messaggio un annuncio riguardante un blocco del conto delle vittime prescelte. Esse aprendo la comunicazione, vanno a documentarsi cliccando a sua volta sul link allegato nell’SMS. Da questo momento prende vita il furto organizzato che solitamente punta ai dati personali e al conto corrente.

Esistono delle metodologie per riconoscere gli SMS fake: prima tra queste è l’osservazione attenta dell’oggetto del messaggio. Inoltre è bene ricordare che, Poste Italiane non comunica mai tramite email, SMS o chiamate, ma soprattutto OGNI MESSAGGIO RICHIEDENTE I DATI PERSONALI è FRUTTO DI TRUFFA. Dunque, in ogni caso bloccate immediatamente il mittente e cancellatelo in modo tale da evitare ogni tipo di click sui collegamenti.