esselunga

Esselunga, il noto Brand di distribuzione alimentare, ha messo in funzione da qualche giorno un’App per rendere più fluida la famigerata spesa. L’idea è nata dopo i diversi problemi riscontrati dalla clientela con l’inizio del lockdown. Già, perché inizialmente, dopo le restrizioni domiciliari iniziate l’8 marzo, fare le provviste online è stata una vera e propria odissea.

Accedere al sito per fare gli ordini era pressoché impossibile, per non parlare dei tempi di attesa delle consegne a domicilio, in alcuni sono serviti fino a 16 giorni di attesa. Bisogna dire, ad onor del vero,  che le problematiche relative alla spesa online non hanno riguardato solo Esselunga ma tutte le catene di supermercati presenti sul territorio Nazionale.

Esselunga inaugura Ufirst, ecco come funziona l’App che elimina la fila alla cassa.

Il funzionamento dell’App Ufirst è davvero molto semplice e intuitivo. Basterà registrarsi con Nome Cognome ed email o numero di telefono e si potrà subito iniziare ad usare l’Applicazione che si mette in fila al posto del cliente. Si prenderà una sorta di numeretto virtuale e il sistema aggiornerà i clienti sullo scorrere della fila, segnalando con una notifica quando mancherà poco al loro turno. L’utilità di questa Applicazione è assolutamente indispensabile,  soprattutto per il particolare momento che sta affrontando il Paese in cui la parola d’ordine è “evitare ogni tipo di assembramento”. Inoltre, consente agli utenti, di sbrigare altre faccende mentre si è “virtualmente” in coda.

Esiste la possibilità di ricevere la notifica sul proprio smartphone anche per chi non intende scaricare l’applicazione. Sarà sufficiente, infatti, fornire il proprio numero di telefono al personale per essere avvisati. Bisogna sottolineare, inoltre, la lodevole iniziativa che Esselunga porterà avanti fino al 30 aprile. Parliamo della consegna gratuita a domicilio delle provviste per gli over 65 e per le persone con disabilità. Sono previste anche file separate e prioritarie per chi intende fare la spesa sul posto. Un’iniziativa molto importante, dedicata alla salvaguardia della fasce più deboli della popolazione.