Poste italiane

Una serie di nuovi inganni ha invaso il web andando a distruggere nuovamente quella parvenza di tranquillità che sembrava essersi diramata durante gli ultimi giorni. A essere esposti a nuovi tentativi di truffa, dunque, sono i clienti di Poste Italiane. Prima di vedere le modalità secondo cui i tentativi di frode sono in espansione, però, dobbiamo appurare un fattore molto importante: Poste Italiane offre un livello di sicurezza pari agli istituti bancari, molte truffe vengono create utilizzando il loro nome non per motivi di poca sicurezza dei sistemi, ma bensì perché vi sono molti più clienti avanzati con l’età che potrebbero abboccare più facilmente all’amo, purtroppo.

Poste Italiane: nuovi SMS avvisano di potenziali blocchi del proprio conto

Ancora una volta le modalità adoperate dai criminali per spargere le loro truffe sono  gli SMS. Brevi e concisi, questi ultimi annunciano a coloro che li ricevono del blocco del loro conto da Poste Italiane. Senza alcuna motivazione valida e senza alcuno sforzo, dunque, la nuova truffa si presenta guarnita soltanto con il solito collegamento internet, il quale dovrebbe aiutare chiunque a risolvere il proprio problema.

Riconoscere la truffa, in tali contesti, è estremamente facile grazie a un dettaglio non trascurabile: l’oggetto del messaggio. Non ci stancheremo mai di ripetere, infatti, che Poste Italiane non effettua mai comunicazioni così delicate via email, SMS, telefonate. Qualunque messaggio vi venga inoltrato con lo scopo di reperire i vostri dati personali è una truffa: bloccate il mittente e cancellatelo così da evitare qualunque click indesiderato sui collegamenti.