tiktok-censura-contenuti-brutti

TikTok è uno dei social network che più è cresciuto nell’ultimo anno, un social che ha attirato a sé soprattutto i più giovanissimi i quali non si sentivano a proprio agio nei social più vecchi, come Facebook, ma anche Instagram. Non solo un ampio successo però, sono arrivate anche tante critiche e di recente è stato scoperto qualcosa di particolare.

Apparentemente, ai moderatori di TikTok sarebbe stato chiesto di cancellare, o di oscurare dal feed principale, alcuni contenuti. Che genere di contenuti? Quelli controversi o ritenuti falsi? No, altro. I video di utenti ritenuti brutti, poveri o disabili venivano fatti sparire per cercare di creare un’immagine pulita del social network.

 

I video delle persone brutte

Nel documento che è trapelato dove si parla di questo comportamento, si fa riferimento al fatto che c’è la necessità di creare un feed influente. Il motivo è che tale feed è quello che gli utenti vedono appena si apre la app quindi deve fare subito una bella impressione.

I contenuti che vengono scartati si basano su alcune categorie come la forma del corpo anormale, se si è troppo grassi e anche deformità facciali. La motivazione dietro è stata descritta così: se l’aspetto del personaggio non è buono, il video sarà molto meno attraente, non vale la pena di essere raccomandato ai nuovi utenti.

Detto questo, è stata data anche un’altra motivazione. Un portavoce di TikTok ha dichiarato che l’obiettivo è di ridurre l’eventuale bullismo che si creerebbe sotto certi video. Altro punto particolare è il fatto che questa politica era stata pensata inizialmente per la Cina, ma poi è stata applicata anche per l’estero.

 

La dichiarazione di TikTok in merito

Le linee guida di livestream in questione sembrano essere in gran parte le stesse o simili alle linee guida che il Guardian ha già segnalato lo scorso anno, che sono state rimosse sia prima della segnalazione del Guardian sia anche prima di quando l’Intercept afferma che il documento è stato consultato. La maggior parte delle linee guida presentate da Intercept o non sono più in uso, o in alcuni casi sembrano non essere mai state messe in atto, ma è corretto che per lo streaming live TikTok sia particolarmente attento a mantenere i contenuti sessuali fuori dalla piattaforma.