truffa Whatsapp foto profilo

L’emergenza Coronavirus ha fatto emergere alcuni problemi per i servizi online. Nelle scorse giornate abbiamo analizzato tutte le difficoltà di WhatsApp nel contenere la grande ondata di messaggi e di comunicazioni sui suoi canali. Ancora oggi, le preoccupazioni per la tenuta dei server da parte degli sviluppatori sono molto fondate.

 

WhatsApp, una soluzione per evitare ogni messaggio di spam

Sempre a causa dell’emergenza Covid-19 è emersa una nuova ma vecchia problematica sempre relativa a WhatsApp. Sulla chat di messaggistica, in Italia come nel mondo, sono tornati di prepotenza i messaggi spam. 

Di conversazione in conversazione si propagano in queste frenetiche settimana comunicazioni fasulle e fake news relative al contagio. Tra teorie del complotto e false promesse di medicinali miracolosi, molti utenti sono bersagliati da catene e da messaggi dal dubbio valore scientifico.

Gli sviluppatori di WhatsApp, considerata la portata mondiale della pandemia, hanno deciso di porre rimedio a questa deriva. Proprio in queste ore sta entrando in vigore un nuovo limite per la chat, un limite che riguarda la condivisione degli stessi messaggi.

Se sino ad oggi ogni utente poteva scegliere di inoltrare una stessa comunicazione ad un massimo di cinque persone per volta, dalle prossime giornate questo limite sarà abbassato ad uno. Un messaggio, quindi, potrà essere rigirato solo ad un utente per volta. 

Queste nuove regole, come ovvio, scoraggiano all’invio massiccio di messaggi e rappresentano un buon viatico per creare meno allarmismo sulla piattaforma. Con molta probabilità questo limite di WhatsApp sarà confermato anche quando emergenza Covid sarà conclusa.