huawei-qwent-ricerca-p40

Come ormai ben sappiamo, Huawei sta mettendo insieme il proprio pacchetto di applicazioni e servizi per compensare il fatto di non poter più usare quelli di Google. Molte cose sono già state sostituite, ma manca ancora qualcosa. Per fare le cose per bene e a tutto tondo, ecco che il colosso cinese ha dato vita a una nuova collaborazione con un partner francese.

Cosa porta quest’ultimo? Il proprio motore di ricerca, Qwant. Quest’ultimo farà la sua comparsa sui top di gamma annunciati appena un paio di giorni fa. I P40, P40 Pro e P40 Pro + avranno a bordo tale motore di ricerca in diversi paesi tra cui l’Italia. Anche in altri paesi potranno sfruttare l’app visto che si può comunque scaricare tramite l’AppGallery.

 

Huawei e la sfida ad Android

Come spiega Huawei, questa partnership nasce per un scopo che va oltre il mero offrire un motore di ricerca a chi compra questi smartphone. L’obiettivo comune tra le due società è l’impegno condiviso di proteggere la privacy e la sicurezza dei dati degli utenti. Proprio per questo, gli sviluppatori di entrambi hanno lavorato a stretto contatto per offrire un servizio personalizzato.

Qwent è progettato ad hoc per fornire le ricerche di altre app in modo più efficiente a tutti gli utenti nel vecchio continente. Allo stesso modo, c’è stata attenzione a rispettare nel più minimo dettaglio gli standard obbligati dall’Unione Europea con il GPDR. In sostanza, il servizio non traccia né analizza i dati personali di chi lo utilizza. Non resta che provarlo.