huawei-qwant

Quest’oggi, Huawei, una delle aziende mondiali più importanti nel campo della tecnologia, annunciato di avere sviluppato un suo personale motore di ricerca per gli smartphone, in collaborazione con Qwant. Insieme a questo annuncio, garantisce inoltre di mettere sempre al primo posto la privacy e sicurezza dei dati dei propri utenti. Propone quindi le migliori tecnologie di sicurezza in quanto standard sulla privacy che un motore di ricerca sia in grado di fornire.

Huawei e Qwant, cosa implica questa partnership e in quali prodotti sarà presente questo nuovo sistema di ricerca

Con lo scopo di mantenere il massimo della privacy di tutti i suoi utenti, questo motore di ricerca non prevede la memorizzazione di cookie. Oltre a questo, l’impegno per rispettare al massimo gli standard di privacy imposti dalla normativa sul GDPR è assoluto, poiché non traccia e non analizza i dati personali dell’utente in nessuna maniera. Non sol, Huawei si promette di rispettare il copyright sui contenuti. Questo, grazie alla collaborazione con i news provider e le varie organizzazioni con lo scopo di proteggere il diritto d’autore dei contenuti di ricerca.

Tra le opzioni, questo motore di ricerca fornirà la possibilità agli utenti di decidere se navigare in modalità normale o privata, ed è in grado di bloccare i cookie di terze parti. Grazie a questa partnership, entrambe le aziende, Huawei e Qwant, stanno tentando di trarre il meglio l’una dall’altra. L’obiettivo è di raggiungere un nuovo standard qualitativo sulla garanzia della privacy. Pier Giorgio Furcas, uno dei maggiori manager nel gruppo Huawei Italia si è espresso così:

La partnership di Huawei con Qwant è basata su un impegno condiviso: garantire la sicurezza e la protezione dei dati personali dei nostri utenti europei. Siamo sicuri di poter offrire ai nostri consumatori un maggiore controllo dei loro dati combinando il più alto livello di sicurezza offerta dagli smartphone Huawei con il motore di ricerca Qwant, ideato per garantire la massima privacy.

A partire dalla linea di smartphone P40, sarà possibile usufruire del Huawei Browser e dell’app preinstallata di Qwant, su tutti i modelli.