poste italiane

Un’inserzione pubblicitaria su Facebook sta destando molto scalpore: negli scorsi giorni una presunta competizione lanciata da Poste Italiane avrebbe ingannato molti cittadini della sua veridicità lasciando gli stessi, purtroppo, in un terribile inganno. L’operato dei cybercriminali, come si può vedere, è illimitato e non conosce termine, neanche in un momento delicato come questo; ad aver avvisato del pericolo tutti gli utenti italiani è intervenuta la Polizia Postale eppure alcuni ne sono caduti comunque vittime: in che modo? Grazie ad una grafica allettante.

Poste Italiane torna nel mirino dei cybercriminali: prestare attenzione è l’unica arma per salvarsi

Grazie all’utilizzo dei colori tipici del logo di Poste Italiane e alla promozione di un iPhone 11 Pro Max a tutto schermo, i cybercriminali sono riusciti a raccogliere diversi click attraverso, soprattutto, alla sponsorizzazione di questa finta competizione. Sebbene nessuno regali niente a vuoto, la voglia di ottenere un nuovo smartphone ha spinto molti utenti a cliccare con troppo disinvoltura per cadere, infine, nella trappola tesa con tanta astuzia.

blank

Grazie allo screenshot qua sopra oggi è possibile identificare la truffa con più facilità, ma cosa fare se invece ci si trova davanti ad un qualcosa mai visto prima? Beh, si devono tenere a mente alcuni suggerimenti molto semplici.

Com’è possibile vedere, in questo screenshot sono diversi gli elementi che consentono di identificare la truffa senza cliccarci sopra: primo tra tutti? Il link del collegamento che è chiaramente distaccato da ogni tipo di relazione con Poste Italiane. Oltre a ciò anche il nome dell’inserzionista appare sbagliato (“Poste/Italiane”) così come la descrizione che accenna ad un pagamento da effettuare.

Ricordate: non essere impulsivi è la chiave per difendersi da ogni genere di truffa.