WindTre

Da lunedì della scorsa settimana in Italia è arrivato ufficialmente il nuovo gestore WindTre. Due degli operatori leader della telefonia nel nostro paese, ovviamente Wind e 3 Italia, hanno deciso di unire formalmente le forze e di creare la rete telefonica più grande d’Italia. 

 

WindTre, cosa cambia con l’arrivo delle nuove ricariche

L’unione delle due compagnie ha già portato a nuovi importanti novità per tutti i clienti. A dispetto di ciò che vi abbiamo mostrato nei giorni scorsi, però, c’è da sottolineare come non tutte le novità sia positive per il pubblico. Ad esempio, con l’arrivo di WindTre c’è una modifica per le operazioni di ricarica di alcuni clienti.

Come per gli ex abbonati di Wind anche gli ex abbonati di 3 Italia ora faranno riferimento alle Ricariche Special. In alcuni punti vendita e ricevitorie ufficiali, gli utenti potranno acquistare queste ricariche dal valore di 5 e 10 euro.

A differenza delle ricariche classiche, con le Ricariche Special vi è una diversa gestione del credito residuo. A fronte di una spesa minima di 5 o 10 euro, gli abbonati non avranno un credito residuo pieno, ma bensì riceveranno rispettivamente solo 4 e 9 euro. La spesa aggiuntiva di un euro, una sorta di commissione, sarà utilizzata per il riscatto di regalo.  Con l’acquisto di Ricarica Special gli utenti avranno Giga no limits da utilizzare nell’arco di un giorno

L’arrivo delle Giga Ricariche ha consentito al team commerciale di WindTre di rinunciare definitivamente allo strumento delle stretch card. Con la compagnia di nuova creazione non sono più disponibili le schede con codice a 16 cifre e grattino.