telefonini vintage che valgono una fortuna

Aver conservato il proprio telefonino nel corso degli anni non è così strano come sembra e sebbene sia stato un gesto molto nostalgico, ad oggi tutto ciò potrebbe rivelarsi una grande mossa grazie al crescente mercato del collezionismo. Durante gli ultimi anni, infatti, le aste dedicate a telefonini rari dei primi anni del mercato telefonico sono diventate molto popolari consentendo così la creazione di nuovi esemplari rari che oggi possono valere quanto uno smartphone nuovo. 

Telefonini: alcuni di quelli usati in gioventù valgono come degli Smartphone nuovi

Uno dei requisiti fondamentali affinché un vecchio telefono cellulare possa essere protagonista di un’asta è che questo sia stato trattato come sacro. Cosa significa? Più impeccabile si mostra esternamente, più il valore accrescerá; la perfetta conservazione dell’oggetto riveste una funzione più che fondamentale per i collezionisti ed è anche il parametro che fa oscillare il costo di vendita in maniera assoluta: se è rovinato non vale tanto.

Attualmente i telefonini più ricercati sono diversi: tra questi ne appaiono molti dei primi anni 80/90 che vengono segnalati anche come i più rari. Vi è però un eccezione: nella lista compare anche un esordiente smartphone. In ogni caso i cellulari più richiesti sono:

  • Motorola RazrV3 battuto alle aste a circa 150 euro;
  • Motorola DynaTAC 8000x  battuto alle aste 1000 euro circa;
  • Nokia Mobira Senator battuto alle aste a 1000 euro circa;
  • Ericsson T28 battuto alle aste a 100 euro;
  • Nokia 900 Communicator battuto alle aste per 500 euro;
  • Nokia E90 Communicator battuto alle vaste per valori compresi tra i 200 e i 400 euro;
  • Nokia 8810 battuto alle aste a 100 euro;
  • Nokia 3310 battuto alle aste per valori compres tra i 30 ed i 140 euro;
  • Apple iPhone 2G battuto alle aste a 1000 euro circa.