netflixIn un periodo di quarantena come quello che stiamo attualmente attraversando, chiaramente la maggior parte di noi ha deciso di buttarsi sui principali servizi di streaming video, quali sono ad esempio Netflix Disney+, oppure musicali, come Spotify. I costi degli abbonamenti sono molto spesso veramente elevati, di conseguenza può sicuramente tornare utile pensare di condividerli con gli amici, in modo da ridurli al massimo.

La via più breve per risparmiare il più possibile consiste nel sottoscrivere abbonamenti famiglia o, come nel caso di Netflix, le versioni premium da 13,99 euro che consentono di vedere il tutto su 4 schermi in contemporanea e qualità UltraHD. In questo modo si potrà pagare un unico canone fisso mensile, andando ad accedervi in 4 persone differenti, riuscendo difatti a pagare solamente 3,50 euro al mese (13,99 diviso sui 4 utilizzatori, per intenderci).

 

Netflix, Spotify e Disney+: il trucco della condivisione dell’abbonamento

La stessa pensata può essere naturalmente portata avanti anche per Spotify Disney+, solo nel caso del servizio di streaming musicale gli utenti dovranno risiedere sotto lo stesso tetto, o comunque presentare indirizzi simili tra loro, per riuscire ad attivare il piano famiglia (almeno, stando agli ultimi aggiornamenti rilasciati, ma provare non costa niente).

Le procedure indicate nel nostro articolo, lo ricordiamo, sono completamente legali ed eseguibili da un qualsiasi utente sul territorio nazionale, senza limitazioni di sorta e di alcun tipo. Non neghiamo che in futuro i provider possano decidere di impedire lo svolgimento di questi trucchetti, per questo motivo se interessati consigliamo di approfittarne quanto prima.