Coronavirus WhatsAppWhatsApp è diventato il modo più veloce per ottenere aggiornamenti in tempo reale sul tema Coronavirus. Ad annunciare il cambiamento epocale nella gestione delle notizie verificate è Mark Zuckerberg, fondatore e proprietario della celeberrima piattaforma di social networking Facebook che sta concorrendo a mantenere i contatti tra gli utenti in quarantena.

La nuova piattaforma integrativa per le chat si chiama “WHO Health Alerts” ed è un servizio essenziale per tutti coloro che vogliono scoprire le importanti novità che si celano dietro gli studi e le valutazioni della recente pandemia. Chi possiede uno smartphone è quindi in grado di ottenere gli statement dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Scopriamo insieme come funziona.

 

Come usare WHO HA per aggiornarsi sullo stato del Coronavirus

Il funzionamento del nuovo sistema informativo Covid-19 su WhatsApp è semplicissimo. Ci basta accedere a questo link direttamente dal telefono e inviare un messaggio con scritto “hi“. Giunti a questo punto siamo entrati e non resta altro da fare se non scegliere quali informazioni si intende ricevere sulla base del Paese scelto. Si offrono anche preziosi consigli anti-contagio.

Il sistema funziona ed argina il pesante e sempre presente fenomeno delle fake news che hanno iniziato a circolare per le chat ed attraverso numerosi siti web formalmente riconosciuti. Non c’è spazio per le bufale grazie ad una soluzione innovativa e certificata di informazione che molte persone hanno cominciato ad utilizzare in queste ultime ore cruciali.

Il grande capo di Facebook ha voluto commentare la notizia sull’arrivo di questa straordinaria invenzione digitale dicendo che:

“Abbiamo lavorato con l’Oms a un modo per avere informazioni autorevoli sul Coronavirus direttamente su WhatsApp.

Così tante persone volevano questo servizio che già prima dell’annuncio ufficiale, il link ha iniziato a circolare e quasi mezzo milione di persone si sono già iscritte al servizio”.

We've worked with the World Health Organization (WHO) on a way to get authoritative information about coronavirus sent…

Publiée par Mark Zuckerberg sur Vendredi 20 mars 2020