WhatsApp

Anche se nell’ultimo periodo vi è stata una frenata in questo senso, WhatsApp ha abituato tutti i suoi utenti ad una serie di aggiornamenti in grado di modificare, spesso radicalmente, la natura della piattaforma. Nel corso degli anni abbiamo assistito a varie modifiche del servizio. Ad esempio, tante persone si sono sorprese quando sono stati introdotti strumenti tipicamente social come Storie e Stati. A breve, un altro elemento di sorpresa potrebbe essere il sistema per i pagamenti online. 

 

WhatsApp per ora abbandona l’idea delle pubblicità sulla chat

In queste ultime novità si è tanto parlato di un aggiornamento in rampa di lancio per la chat di messaggistica. Tanti addetti ai lavori erano oramai concordi circa l’imminente arrivo dell’upgrade relativo alle pubblicità. Spinti dalle pressioni del gruppo Facebook, i dirigenti WhatsApp hanno a lungo lavorato sulla presenza in chat degli annunci commerciali.

Tutto sembrava essere pronto, tant’è che sempre i leaker avevano segnato come periodo chiave il mese di febbraio. Tuttavia, però, la realtà dei fatti presenta un diverso scenario e l’aggiornamento con le pubblicità ad oggi non è arrivato.

Gli sviluppatori della chat hanno deciso di rinviare per ora tale aggiornamento. I tempi del rinvio potrebbero però non essere brevi: basta pensare che si parla di una data prevista ben oltre il 2021.

La scelta del dietrofront è giustificata da almeno due ragioni. Da un lato, WhatsApp ha tenuto conto delle numerose polemiche del pubblico circa questa novità; dall’altro invece vi è la volontà di sperimentare metodi alternativi per un tornaconto economico del servizio.