@comingsoon

Gli scalpitanti José Padilha, Doug Miro e Carlo Bernard (produttori della serie) il 13 febbraio del 2020 hanno dato il via ad una seconda stagione di Narcos Messico. Con almeno 20 giorni alle spalle possiamo fare un commento a caldo a riguardo.

La nuova stagione di Narcos Messico è interessante come la prima? Vediamo presenti innanzitutto gli stessi protagonisti ad eccezione di Michael Peña nei panni di Kiki Camarena (agente della DEA). Egli è stato la colonna portante della prima stagione per esser stato rapito e ucciso. Ciò ha scaturito una politica di tolleranza zero messa in atto in suo onore dall’Operacion Leyenda.

Vi è anche il ritorno di Diego Luna che interpreta di nuovo Felix Gallardo, Tenoch Huerta nel ruolo di Rafael Cara Quintero e José Maria Yazpik in Amado Carillo Fuentes. Tra le nuove entrate vi sono Teresa Ruiz nei panni di Isabella Bautista,  Tenoch Huerta nella parte di Rafael CaraAlejandro Edda in Joaquin “El Chapo” Guzman. Ma a fare da sfondo alla storia abbiamo la voce narrante di Walt Breslin (agente della DEA e impegnato nella lotta contro i Lord della droga) interpretata da Scoot NcNairy.

La seconda stagione ha inoltre in comune con la prima lo stesso numero di episodi.

Per quanto riguarda la trama, siamo all’interno della guerra moderna della droga messicana. Essa coglie impreparati tutti tranne Miguel Ángel Félix Gallardo (Diego Luna). Egli porta con sé il cartello di Guadalajara costruendo un impero e prendendo la situazione nelle sue mani. Il governo messicano cercherà di contrastare i continui cambiamenti sociali e politici mentre dall’altra parte del confine, gli Stati Uniti non aspettano altro che la vendetta per la morte di Kiki Camarena.