Call centerAl giorno d’oggi ci sono tantissime persone che svolgono il lavoro di operatore telefonico e chiamano i consumatori per conto di un’azienda telefonica proponendogli la tariffa del momento con l’obiettivo di convincerli nell’attivarla telefonicamente. Purtroppo, però, da diverso tempo il telemarketing non è più credibile come un tempo per via delle tantissime truffe telefoniche che hanno colpito i consumatori.

Ad oggi, purtroppo, si continua a parlare di truffe telefoniche e diversi operatori telefonici hanno trovato un metodo infallibile per ingannare i loro clienti e attivare ugualmente la tariffa telefonica anche senza il loro consenso. Eccovi svelati maggiori dettagli a riguardo.

 

Call center e truffe telefoniche: attenzione alle chiamate a scopo commerciale

È meglio non sottovalutare le chiamate a scopo commerciale perché non è possibile conoscere la persona che sta dietro la cornetta del telefono e le sue reali intenzioni. In tantissimi continuano a segnalare i subdoli metodi attuati dai truffatori e attualmente una nuova truffa telefonica è in circolazione.

Secondo quanto scoperto, i consumatori ricevono una chiamata a scopo commerciale da parte di un operatore telefonico che inizialmente pone delle domande personali come ad esempio: il suo accento sembra familiare, vive in Toscana? Sto parlando con il Signor Luigi Rossi?

Insomma delle domande che apparentemente sembrano innocue, ma in realtà hanno un unico scopo: riceve delle risposte secche SI e NO. Purtroppo gli operatori telefonici riescono a concludere ugualmente un contratto telefonico grazie alla registrazione delle risposte del cliente. Di conseguenza, le vittime si ritrovano dopo qualche giorno legate ad un’altra azienda telefonica e con una nuova tariffa attiva anche se palesemente rifiutata.