huawei labs 6G

Come ben sappiamo, da alcuni mesi il nuovo standard 5G per le connessioni mobili è approdato nel nostro paese, trasportando tutti gli Italiani in una realtà tecnologica completamente nuova. A quanto pare, però, la stessa Huawei che fornisce in tutto il mondo le infrastrutture per realizzare le nuove reti ultra veloci, sta già pensando al futuro. Mentre in Italia, quindi, si assaporano le velocità strabilianti del 5G, il colosso tecnologico Cinese si è già messo al lavoro per realizzare la prima rete 6G al mondo. A renderlo noto è quindi Ren Zhengfei, attuale CEO e fondatore di Huawei, il quale, attraverso una recente nota, ha dichiarato che l’azienda, pur lavorando ancora sullo sviluppo di infrastrutture 5G sempre più performanti, ha avviato una prima fase di ricerca relativa al nuovo 6G.

Secondo alcune indiscrezioni, quindi, pare che Huawei sia a lavoro su alcune tecnologie che, di fatto, necessitano di velocità ancor più elevate di quelle offerte dal 5G. Scopriamo di seguito maggiori dettagli.

Huawei Labs: avviata la prima fase di ricerca legata al 6G

Il CEO di Huawei ha quindi reso noto che l’azienda Cinese ha selezionato i Huawei Labs Canadesi come centro principale di ricerca per la realizzazione della nuova rete 6G. Ovviamente non bisogna correre, in quanto ad oggi si parla ancora di fase teorica tant’è che, di concreto, non esiste nulla. Ciononostante, però, alcune voci sembrerebbero affermare che i laboratori di Huawei hanno ricevuto un investimento di oltre 2 miliardi di dollari. Un investimento che, con molte probabilità, permetterà all’azienda di accelerare i tempi di sviluppo della prima 6G. 

Ad oggi quindi non possiamo conoscere la data esatta in cui questo nuovo standard approderà sui nostri smartphone ma di certo non vedremo questa tecnologia prima del 2026.