GameStop

GameStop insiste sul fatto che può rimanere aperto anche se le posizioni dei suoi negozi sono bloccate a causa dell’epidemia di coronavirus. Secondo Kotaku e Vice, la società ha inviato un promemoria ai dipendenti, dicendo loro che i suoi negozi non devono chiudere perché ritiene che la sua attività sia classificata come “vendita al dettaglio essenziale“. Le unità del governo locale negli Stati Uniti stanno emettendo ordini per chiudere attività di vendita al dettaglio non essenziali: negozi come negozi di alimentari, distributori di benzina e farmacie sono considerati essenziali e quindi non dovranno interrompere le operazioni.

 

GameStop: i dipendenti dovranno sfidare le autorità, ma sono anche loro preoccupati

In un promemoria inviato dall’azienda, si spiega che ritiene che sia un business essenziale poiché i prodotti che trasporta “abilitano e migliorano l’esperienza dei clienti nel lavoro da casa“. La nota include anche le istruzioni su cosa fare nel caso in cui le forze dell’ordine tentino di imporre la chiusura. Ha detto ai responsabili del negozio di consegnare agli ufficiali un volantino con un numero per l’ufficio aziendale di GameStop. Il volantino recita: “Grazie per quello che state facendo per proteggerci tutti. Se avete domande sugli orari, operazioni o politiche del nostro negozio, posso chiedervi di chiamare il nostro ufficio aziendale: GameStop Corporate Office 844-993-3145. Grazie per la comprensione“.

Resta da vedere se la tattica funzionerà davvero e se i dipendenti rispetteranno e sfideranno le autorità per il loro datore di lavoro. GameStop ha rilasciato Doom Eternal un giorno prima come precauzione di sicurezza, visto che doveva essere rilasciato lo stesso giorno di Animal Crossing: New Horizons. Tuttavia, Kotaku afferma che i dipendenti sono preoccupati, perché è stata presa “poca o nessuna misura” di sicurezza per prevenire il protrarsi dell’epidemia.