aumenti-operatori

Non è una novità che le compagnie telefoniche cambino e rimodulino con una certa frequenza i propri piani tariffari. Compagnie come WindVodafoneTim, o anche Tiscali Fastweb modificano spesso i propri piani in modo tale che i propri utenti non siano in grado di fare nulla per evitarlo. In questo articolo compaiono gli autori principali dei cambiamenti più recenti dei piani tariffari di questi operatori telefonici. In questo modo sarà più semplice farsi un’idea circa la situazione attuale del mercato.

Quali sono gli operatori telefonici ad aver aumentato le tariffe

Verso la fine del 2019, la Vodafone, che indubbiamente è una delle compagnie telefoniche più famose che esistono in Italia, ha rilasciato un comunicato per i propri utenti nel quale anticipava l’aumento dei propri piani tariffari:

“A partire dall’8 Dicembre 2019, il costo della tua offerta Internet Unlimited + aumenterà di 2,99 euro al mese, consentendoci di continuare a investire sulla rete per offrirti sempre la massima qualità dei nostri servizi. Per maggiori informazioni vai su voda.it/info. Ti ricordiamo che, ai sensi dell’articolo 70 comma 4 del Decreto legislativo 1° Agosto 2003 n. 259, della Delibera 519/15/CONS e delle Condizioni Generali di Contratto, se non accetti tale modifica hai diritto a recedere dal contratto o passare ad altro operatore mantenendo il tuo numero senza penali nè costi di disattivazione fino al 7 dicembre 2019, ossia fino all’ultimo giorno di validità delle precedenti condizioni, specificando come causale del recesso “modifica delle condizioni contrattuali“.

La stessa Tiscali attiverà, come Vodafone, una tariffa che si chiama Mobile Smart al costo di 2,99 euro per tutti i suoi utenti. Fastweb ha invece preannunciato un aumento delle tariffe già esistenti. La sola compagnia telefonica a mantenere, per legge, le tariffe iniziali del contratto, attualmente è Iliad.