WhatsApp: su questi smartphone da questo 2020 l'app non funziona più

Quasi tutte le persone, dopo averne scoperto l’utilità, non possono ora fare a meno della funzione per la cancellazione dei messaggi su WhatsApp. Questo strumento, in maniera costante nel tempo, è riuscito ad accumulare sempre più popolarità tra il pubblico fidelizzato dalla piattaforma di messaggistica.

Oramai anche i meno esperti hanno scoperto il funzionamento di tale funzione. Ad ogni utente è garantita la possibilità di eliminare un messaggio già inviato, a patto che questo non sia stato già visualizzato dal proprio interlocutore.

WhatsApp, recuperare i messaggi cancellati con l’aiuto di un’app

Gli sviluppatori con il lancio di questo strumento hanno accontentato la volontà di quegli individui che desideravano chat più chiare, con meno errori di forma e con meno incomprensioni.

Purtroppo, però, il tempo ci ha detto che la presenza del tool di cancellazione ha portato ad un effetto opposto. Al giorno d’oggi sempre più persone, in una maniera o nell’altra, vogliono risalire a tutti quei messaggi eliminati in chat prima della visualizzazione.

In assenza di strumenti ufficiali presenti nella stessa WhatsApp, gli utenti non hanno altra strada se non affidarsi ad una particolare app su Google Play Store. L’app di cui parliamo – disponibile completamente a costo zero – si chiama “Notification History”.

Con questo servizio gli utenti riusciranno a salvare in automatico ogni notifica in arrivo sul proprio cellulare. Notification History tra le varie notifiche archiviate contempla anche quelle di WhatsApp. Ne consegue quindi che con una riproduzione fedele via notifica del messaggio cancellato, l’eliminazione del contenuto da parte del mittente perde ogni sua efficacia.