Pirateria online, tutti i pericoli del web del terzo millennio

Popcorn Time è un sito pirata che ha riscosso, fino a qualche anno fa, un notevole successo tra chi cercava titoli e programmi senza dover pagare un centesimo. Era esattamente il 14 marzo del 2014 quando le autorità americane ne staccarono la spina previa denuncia penale. Da allora si sono susseguiti una serie di cloni più o meno improvvisati, tutti colmi di virus e malware che non hanno riscosso grande successo. Popcorn Time, che copia sensibilmente Netflix, torna nella sua versione 4.0 con le stesse caratteristiche del 2014.

Vale a dire una vastissima scelta che ha dell’incredibile; potete trovare davvero di tutto nella piattaforma, film e serie tv di qualunque anno e genere in lingua originale e con sottotitoli in tutte le lingue, Italiano compreso.

 

Popcorn Time torna più forte di prima, la VPN lo “nasconderà“ meglio

Gli ideatori, dopo la prima esperienza e conseguente chiusura, si sono organizzati proponendo un abbonamento VPN (Rete Virtuale Privata). In questo modo sarà possibile mascherare la localizzazione del proprio dispositivo e, che nel caso in cui le autorità competenti effettuino un blocco dell’indirizzo IP, il sistema dovrebbe restare comunque accessibile agli utenti.

Bisogna specificare che la VPN non è affatto illegale a patto che venga usata solo ed esclusivamente per proteggere la propria privacy e non per nascondersi mentre si usufruisce di un sito fuorilegge. In conclusione ribadiamo che Popcorn Time è un sito pirata, quindi illegale. Questo influirà sulla sua permanenza in rete. Potrebbe resistere anni o essere oscurato in men che non si dica anche se, opinione personale, l’emergenza virus che stiamo vivendo potrebbe far chiudere un occhio alle autorità di controllo almeno per i prossimi mesi.