Tutti i correntisti di UnicreditBNL Intesa Sanpaolo, come anche gli altri istituti di credito del nostro paese, devono prestare assolutamente attenzione ad un meccanismo di truffa consolidato, atto proprio a cercare di svuotare completamente il conto corrente di ogni singolo centesimo.

Esattamente alla pari di quanto visto quotidianamente in seno alle PostePay di Poste Italiane, tutto ruota attorno al fenomeno chiamato phishing. Il consumatore si ritrova a ricevere un messaggio di posta elettronica (ultimamente anche SMS, ma qui si parla di smishing) con mittente l’azienda di cui è effettivamente cliente; sebbene non sia stato inviato da quest’ultima, tanti cadono nella trappola, credendo a ciò che leggono e seguendo le istruzioni a schermo, riassunte nella necessità di premere un link interno per la riattivazione dell’account o il cambio della password.

 

Unicredit, BNL e Intesa Sanpaolo: le truffe sono pericolose

Il sito internet collegato risulta essere perfettamente identico all’originale, ma presenta una differenza molto importante, è salvato su un server interamente gestito dai malviventi, ciò sta a significare che tutti i dati che andrete ad inserire potranno essere utilizzati da quest’ultimi per scopi tutt’altro che benevoli.

In parole povere, nel momento in cui tenterete di effettuare il login (dopo aver premuto il link del messaggio), consegnerete le informazioni di accesso nelle loro mani, concedendogli poi la possibilità di svuotare letteralmente il conto corrente bancario di ogni suo centesimo.

Prestate sempre la massima attenzione, ricordando che gli istituti di credito non inviano messaggi di posta elettronica di questo tipo, a meno che non ne abbiate fatta espressamente richiesta.