raiAttenzione alle mail da parte della società radiotelevisiva Rai su un presunto rimborso totale del Canone, purtroppo è l’ennesima truffa ideata dagli hacker. I truffatori hanno pensato bene di ideare una nuova truffa utilizzando la denominazione della Rai per attirare l’attenzione delle loro vittime raggirandole facendogli credere dell’esistenza di un falso rimborso del Canone Rai.

Canone Rai truffa: il finto rimborso inganna tantissimi utenti

Purtroppo nella casella di posta elettronica di diversi utenti spicca una mail da parte della Rai che li avvisa di un rimborso totale del Canone Rai. Per riceverlo, infatti, è necessario seguire le istruzioni descritte nella mail e indirizzarsi ad un sito web direttamente dal link sottostante.

Questo link indirizza le vittime ad una pagina apposita necessaria per inviare i propri dati personali e l’iban di un conto corrente bancario o postale in modo da ricevere l’accredito. Purtroppo, però, le vittime non sanno di inviare i propri dati personali all’hacker, necessari per accedere al conto corrente postale o bancario delle vittime.

Si tratta, purtroppo, dell’ennesimo metodo di phishing con il quale gli hacker provano ad impadronirsi dei dati personali delle loro vittime, accedere al conto corrente e svuotarglielo in pochissimi secondi. Ad ingannarle sono soprattutto la denominazione di una nota società radiotelevisiva come la RAI e l’accredito immediato del Canone pagato negli anni.

L’email di phishing sono molto pericolose perché le vittime forniscono le proprie informazioni ad hacker che, con delle attrezzature giuste, possono effettuare qualsiasi operazione. È molto importante, infatti, prestare molta attenzione e utilizzare delle soluzioni per difendersi come un anti-phishing. In rete ci sono tantissimi tipi e nella maggior parte dei casi non presentano alcun costo.