4G-falla

Con l’arrivo del 2020 sono spuntate in Italia delle nuove tecnologie interessanti, fra cui ovviamente il tanto atteso 5G che, di recente, ha permesso a milioni di persone di avvicinarsi per la prima volta al mondo dell’Internet of Things. Recentemente, però, una notizia sconcertante ha letteralmente messo in allerta tutti i principali provider di rete mobile del mondo. A quanto pare, infatti, alcuni ricercatori di due fra le più rinomate università mondiali, hanno da poco scovato una falla molto pericolosa all’interno dello standard di rete più utilizzato del momento: il 4G. Ad oggi, quindi, tutti i clienti di Tim, Wind Tre e Vodafone rischiano ogni minuto di essere attaccati da Hacker e Cyber Criminali il cui unico scopo è quello di rubare le identità delle vittime ed i dati sensibili di queste ultime, come ad esempio le credenziali di accesso alle piattaforme di Home Banking. Scopriamo quindi di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Falla 4G: ecco come difendersi dagli attacchi informatici dei Cyber Criminali

Sono in molti a credere che la falla scovata all’interno del 4G sia solamente una scusa per spingere gli utenti a passare al 5G. Negli ultimi giorni, però, l’esistenza della falla è stata confermata da alcuni esperti del settore che, in un recente report, ne hanno dimostrato tutte le caratteristiche. 

Ciò implica che, almeno per il momento, l’unica soluzione valida per tornare in sicurezza è quella di passare al 5G. Ricordiamo infatti che, ad oggi, utilizzando il 4G si rischia di compromettere i propri dati sensibili.