coronavirus

Ormai da diverso tempo si attente questo crollo del prezzo del petrolio in seguito al Covid19. Perché? L’economia ha subito e continua a subire un crollo, il quale conseguenzialmente, ha implicato numerosi cambiamenti all’andamento economico globale. Il petrolio non è che una delle questioni problematiche introdotte dalla diffusione del Coronavirus dalla Cina a tutti gli altri Paesi

Prezzi della benzina ed economia cinese, ecco che altro sappiamo

Secondo Standard & Poor’s, il PIL cinese sarebbe sceso dal 5,7 al 5%, con la previsione di causare un impatto dello 0,3% sul PIL di tutto il mondo del 2020. Molte aziende hanno sospeso le proprie attività, rinunciandovi. Questo fenomeno ha colpito anche altri ambienti e ha influenzato l’andamento di una serie di situazioni anche in altri paesi: a Barcellona l’MWC 2020 è stato annullato per il coronavirus a causa delle troppe aziende che si sono tirate indietro nel timore della diffusione.

Il prezzo del petrolio è calato fino 25% rispetto al prezzo base. Questo fattore potrebbe influenzare l’eventuale abbassamento del prezzo della benzina? una serie di  indagini che hanno registrato tutti i giorni i cambiamenti dei prezzi in modo da capire fino a che livello l’impatto dell’abbassamento del costo del petrolio induca un cambiamento dei costi del carburante e, malgrado una diminuzione effettiva sia avvenuta, non è stata notevole quanto ci si aspettasse. Dal 16 gennaio 2020  infatti, il calo dei prezzi ha subito solo l’1,6%. Naturalmente il vantaggio maggiore è avvenuto al Nord Italia, dov’è la diminuzione dei prezzi è arrivata anche al 2%, mentre nel sud Italia il prezzo è sceso dell’1,3% in meno. L’insegna a risparmio più conveniente al momento è la Agip Eni, che diminuisce del 2,2%, mentre la TotalErg diminuisce del 1,2. Per un ulteriore risparmio, rifornirsi presso Conad, Enercoop e Carrefour è la scelta migliore.