truffa UnicreditUna fregatura si nasconde per una mail che sta girando ai clienti Unicredit, Sanpaolo e BNL. Il messaggio è stato estratto e mostra il rischio per i conti. I clienti sono a dir poco infuriati ma non possono prendersela con le rispettive banche in quanto sono completamente estranee ai fatti. Il loro nome è stato impropriamente usato per conferire credibilità alla comunicazione in transito che manifesta un attacco di tipo phishing ben noto ai più sospettosi.

Si passa quindi da una allarmante comunicazione al link sospetto allegato alla predetta. Un estratto indicativo della lettera digitale è stato posto alla nostra attenzione. Ad essere colpiti sono gli utenti con conti e carte attive presso banca Intesa Sanpaolo. La medesima, ad ogni modo, si presenta in forme diverse e con una certa ridondanza anche per le altre banche.

 

Il messaggio truffa che azzera il conto dei clienti Unicredit, Sanpaolo e BNL

Semplice dare fiducia ad un messaggio in cui la firma apposta è quella di una banca legalmente riconosciuta e da anni attiva sul territorio italiano. Un codice identificativo suggella una potenziale comunicazione di servizio che non tenta di apparire come una fake news. Ma lo è in tutto e per tutto. Al titolare si richiede l’immediato accesso alla pagina Internet indicata in calce al messaggio. Lo scopo è quello di rettificare un errore dati ceh non consentirebbe un accesso normalizzato al proprio profilo bancario.truffe unicredit, intesa sanpaolo, bnl

Si notano evidenti errori sintattico – grammaticali nella parte iniziale. Per convincere gli utenti della veridicità del messaggio si indica addirittura una ipotetica Partita IVA. Più in basso, invece, il pericoloso link da usare per rendersi attivamente partecipi del raggiro.

Bisogna fare attenzione a questo genere di messaggi in quanto la banca si guarda bene dal fornire indicazioni via email ai propri clienti. Informarsi e cancellare il messaggio rappresenta sempre il modo migliore per stare lontano dai guai.