Attesa per anni da milioni di consumatori, finalmente anche in Italia sbarca ufficialmente la prima rete WiFi pubblica. Con l’arrivo del 2020, infatti, il nostro paese si accoda ufficialmente a tutti i membri UE che, già da diversi anni, offrono un servizio analogo ai propri cittadini ed ai turisti. Il progetto, nato da un idea del Ministero per lo Sviluppo e l’Economia in collaborazione con l’Agenzia per l’Italia Digitale, ha quindi l’obbiettivo di garantire un accesso costante e gratuito ad internet in ogni regione del nostro paese, permettendo di fatto a tutti gli Italiani di abbandonare definitivamente le offerte 3G, 4G e 5G di Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad. Scopriamo quindi di seguito maggiori dettagli sulla copertura e su come utilizzarla.

WiFi gratis: arriva in Italia la prima rete internet aperta al pubblico

Reso possibile grazie ad un’ingente investimento del Governo Italiano, il progetto innovativo raggiungerà molto presto ben 7500 comuni. Ad oggi la rete WiFi è quindi disponibile in “appena” 2000 comuni ma, già nei prossimi mesi, quest’ultima verrà velocemente allargata cosi da permettere a milioni di Italiani di navigare online senza spendere neanche un centesimo. Attraverso la mappa ufficiale disponibile sulla piattaforma web del progetto è quindi possibile consultare la lista dei comuni in cui la rete è già disponibile e tutte le zone in cui è in fase di installazione. Per accedere alla nuova rete WiFi gratuita, però, bisogna seguire tre semplici passaggi:

  1. scaricare sul proprio telefono Android o iOS l’apposita applicazione gratuita;
  2. effettuare la registrazione inserendo tutti i dati desiderati;
  3. Individuare una postazione hotspot vicina alla propria posizione ed agganciarsi.

Al termine della registrazione, quindi, basterà effettuare il login per iniziare a navigare nel mondo del web senza costi aggiuntivi.