Rete 3G: TIM, Iliad e Vodafone valutano di spegnere i ripetitori

Il 5G sul territorio italiano ha di sicuro cambiato le carte in tavola. Sono arrivate infatti tantissime novità, ma tutto ciò ha comportato anche un netto calo in merito all’interesse nei confronti delle altre frequenze a cui tutti gli utenti erano abituati.

Ovviamente ci riferiamo al 2G, 3G e 4G, le reti che ormai tutti conoscono a livello mondiale e che pian piano potrebbero lasciare spazio al nuovo che avanza. In tanti infatti non vedono l’ora di sottoscrivere una delle offerte 5G, ovviamente nell’attesa che sul territorio la rete si sviluppi al meglio. Proprio in diretta concordanza con questa situazione, sembra che la rete 3G possa essere arrivata al capolinea. In tanti credono infatti che questa potrebbe essere spenta per sempre con tutti i ripetitori nella nazione.

 

Il 3G potrebbe scomparire improvvisamente, i gestori pensano allo spegnimento delle reti mobili che hanno rivoluzionato il mondo

A fare scalpore è l’indagine avviata da Tariffando, la quale ha fatto venir fuori l’eventualità che tutti i network di terza generazione potrebbero essere dismessi a breve. Tutti i gestori più importanti in questo momento stanno implementando al meglio il 5G sul territorio.

Tutti gli smartphone che hanno al proprio interno un modem di quinta generazione possono quindi utilizzare questa nuova rete. Proprio per questo, in previsione dell’arrivo di tanti nuovi dispositivi provvisti di Modem 5G, la rete 3G potrebbe scomparire. Ovviamente lo stesso discorso non implica le reti 2G, le quali dovranno funzionare in maniera obbligatoria dato che servono per l’ambito domotico ma anche per altre faccende.